La manutenzione della propria bicicletta è il metodo migliore per preservarla dall'usura e dalle eventuali lesioni. Controllare lo stato in cui si trova la vostra bicicletta è inoltre un modo per garantire il corretto funzionamento del mezzo e di conseguenza la sicurezza del ciclista. 

Le operazioni comprese nel processo di manutenzione sono numerose, alcune gestibili autonomanente, altre di competenza di un meccanico specializzato. 

Se amate la vostra bicicletta e volete renderle giustizia con un'adeguata pulizia, continuate la lettura e scoprite quali sono i passaggi da effettuare e come procedere. 

5 consigli per pulire la bicicletta

A seconda di quanto uso fate della vostra bicicletta, avrete a che fare con diverse gradazioni di sporco. La sporcizia che spesso si accumula sulla bicicletta, come il fango o la polvere, può causare malfunzionamenti sia al cambio, sia ai freni. 

L'effetto abrasivo della sporcizia può inoltre causare dei danni irreparabili alle componenti della bici. Ecco perché è giusto dedicare del tempo non solo alle passeggiate in sella, ma soprattutto alla pulizia del vostro affezionato due ruote.

Di seguito vi forniamo 5 consigli pratici per una corretta pulizia della bicicletta. 

Pulizia bicicletta

 

1) Sgrassare la catena

Se la catena è particolarmente sporca è bene sgrassarla tramite l'uso uno sgrassatore apposito, per poi passare alla fase della lubrificazione con del grasso lubrificante, come quello che usato per l'asse delle ruote; la cosa importante è che scegliate un lubrificante che non permetta allo sporco di depositarsi nelle bussole della catena. Questa operazione va effettuata con molta frequenza, soprattutto se si accumula la sporcizia nella zona della catena. Fate attenzione a sgrassare anche la parte dei pignoni, un pò scomoda, per la quale è preferibile aiutarsi tramite l'impiago di una spazzola specifica per la pulizia degli spazi tra un pignone e l'altro. Questa operazione va effettuata anche sulle corone, dove generalmente si deposita lo sporco. 

La pulizia della catena può essere effettuata semplicemente, anche senza smontarla; nel caso in cui voleste smontarla è consigliabile immergerla all'interno di un recipiente con del liquido sgrassante. Al termine della pulizia, conviene asciugare il tutto con un panno di stoffa. 

2) Pulizia del telaio

Pe rquanto riguarda la pulizia del telaio, occorre evitare l'uso del getto di acqua, che potrebbe penetrare nelle componenti meccaniche della bicicletta, danneggiandole. Anche per il telaio la scelta del prodotto deve essere oculata, in quanto esistono numerosi prodotti per la pulizia della bicicletta che contengono solventi, dannosi per la vernice e per eventuali adesivi posti sul telaio. 

Mentre svolgete questa operazione, assicuratevi che non ci siano danni evidenti sul telaio, o eventuali lesioni. Controllate inoltre che tutti i bulloni siano stretti e avvitati con forza. 

3) Pulizia dei pedali

Il funzionamento dei pedali dipende molto dalla pulizia, in quanto è una delle parti maggiormente soggette al fango, alla polvere e alla sporcizia in generale. I pedali devono essere controllati e puliti almeno una volta l'anno, ma la loro pulizia è necessaria ogni volta che lo ritenete opportuno, ad esempio dopo una passeggiata nel parco in sella alla vostra bici. La pulizia della superficie di appoggio del pedale garantisce l'aderenza necessaria al ciclista per condurre il mezzo in modo semplice e sicuro. Per la corretta pulizia dei pedali è consigliabile utilizzare solamente prodotti a base acquosa, creati appositamente per questo scopo. 

4) Lubrificazione

La lubrificazione è un processo molto importante per la manutenzione della bicicletta, perché consente una maggiore fluidità alle parti della bicicletta soggette ai movimenti. Per effettuare questa operazione è possibile utilizzare un lubrificante apposito, a spray o a goccia, applicandolo moderatamente sugli apparati del cambio, del gruppo, sulla catena e su tutte le parti che creano attrito (fili d'acciaio, corone, ruota libera). 

5) Tenere la bicicletta al riparo

Per evitare che si arruginisca o si logori prematuramente, occorre tenere la bicicletta in un luogo chiuso, al riparo dagli agenti atmosferici, che sono la causa principale dell'insorgere della ruggine. Non fate l'errore di pensare che durante il periodo estivo la bicicletta possa stazionare tranquillamente al sole, perché finirebbe per scolorirsi e la vernice del telaio si danneggerebbe seriamente. Le azioni preventive sono il modo migliore di manutenere la vostra bicicletta, quindi abbiate cura di tenerla al riparo in un luogo chiuso. 

Ricordate che una bicicletta pulita permette di controllare visivamente che tutte le parti siano a posto e funzionanti, al fine di mantenere alto il livello delle prestazioni del mezzo e garantire la sicurezza del ciclista. 

Bicicletta

Torna indietro