Durante il periodo scolastico i ragazzi sono sottoposti ad un elevato grado di stress dovuto non solo alle decisioni da prendere in merito al loro mestiere futuro, ma anche nei riguardi del loro andamento scolastico che, se non viene gestito in modo intelligente, può comportare l'assegnazione di un debito formativo.

Il debito scolastico viene assegnato allo studente che alla fine dell'anno scolastico non ha raggiunto la sufficienza in una o più materie. Il debito può essere recuperato dallo studente prima dell'inizio dell'anno scolastico successivo. L'assegnazione di più debiti in diverse materie può comportare anche la bocciatura dello studente.

L'amministrazione della scuola è inoltre tenuta a dare la comunicazione scritta alle famiglie degli studenti “rimandati” circa l'assegnazione del debito scolastico, indicando nello specifico le carenze nelle materie nelle quali lo studente non ha ottenuto la sufficienza.

La cosa migliore per non sacrificare una porzione della propria vacanza estiva per dedicarsi allo studio è quella di prevenire il debito scolastico evitando l'insufficienza. Di seguito vi forniamo una mini guida sulle strategie migliori per riuscire ad ottenere una sufficienza ed evitare il tanto temuto debito scolastico.

Studiare in spiaggia

 

5 consigli per prevenire un debito formativo

Il debito formativo è un provvedimento scolastico molto fastidioso da recuperare perché implica il dover studiare in estate mentre tutti gli altri si divertono in spiaggia. Il modo più intelligente di occuparsi di un debito è quello di prevenire la sua assegnazione prestando attenzione al proprio rendimento scolastico. L'andamento scolastico di uno studente è composto da due elementi principali che non devono essere trascurati: voti e condotta. A tale riguardo è molto importante capire che maggiore è la qualità del tempo trascorso in classe, maggiori sono le probabilità di interagire al meglio con i professori ed ottenere la sufficienza in tutte le materie.

Il primo consiglio è quello di recarsi in classe provvisti del materiale scolastico adeguato: non devono mancare i quaderni, i libri, delle penne, le matite ed un diario nel quale segnare le date dei compiti in classe e delle interrogazioni. Non sottovalutate l'importanza di questi articoli perché vi aiuteranno molto nello studio, a patto che ne facciate buon uso.

Se siete a metà dell'anno scolastico e pensate che il debito sia inesorabile, prendete immediati provvedimenti a riguardo e cercate un insegnante di ripetizioni private che vi aiuti a recuperare prima della fine dell'anno. Fate delle ricerche sul web ottimizzando per parole chiave: se ad esempio siete carenti in matematica e risiedete nella città di Roma, cercate un insegnante di ripetizioni di matematica che insegni sul territorio romano. Per approfondimenti cliccare qui.

Il terzo consiglio per prevenire un debito scolastico è quello di essere sempre partecipi ed interessati alle attività svolte in classe, dedicandovi attivamente all'argomento trattato. Non abbiate timore di formulare domande o di rispondere a quelle dei professori, perché in questo modo avrete la possibilità di farvi notare positivamente dagli insegnanti.

La massima attenzione deve essere posta anche nei riguardi dei compiti a casa, determinanti ai fini di un maggiore apprendimento. Quando studiate in casa evitate le distrazioni futili che deviano la vostra attenzione dagli argomenti scolastici, ad esempio play station, tablet, cellulare, ecc...

L'ultimo consiglio è quello di fare una sorta di autovalutazione personale per capire il vostro livello di conoscenza, soprattutto in relazione alle materie nelle quali si è carenti. Chiedetevi se avete raggiunto la sufficienza in tutte le materie, oppure se siete a rischio debito. Queste domande vi aiuteranno ad avere una maggiore consapevolezza circa lo stato del vostro andamento.

A questo punto avete in mano tutti gli strumenti per prevenire intelligentemente un debito formativo. Non fatevi intimorire dal debito scolastico e qualora vi venisse attribuito, ricordate di affrontarlo insieme all'aiuto degli insegnanti di ripetizioni private.

Torna indietro