Wizzo

 

Un bagno poco pulito è (in ordine di importanza):

  1. Un pericolo per la salute della famiglia
  2. Un segno di sciatteria
  3. Un pessimo modo di accogliere i propri ospiti

 

Fino a poco fa pensavamo di avere un bagno pulito, ma poi abbiamo riflettuto su una cosa: anche nel più pulito dei bagni, si annida una minaccia che molti di noi sottovalutano, cioè lo scopino per il WC. Questo accessorio per il bagno, che tutti noi utilizziamo per rimuovere le impurità e per pulire il vaso sanitario, accumula sporco e microrganismi che, anche grazie all'ambiente umido, proliferano trasformando l'innocuo scopino in un vero e proprio veicolo di infezioni batteriche e virali.

Non a caso, nei bagni arredati in stile moderno si tende ad eliminare lo scopino per il WC e a sostituirlo con sistemi più efficaci ed igienici, come il cosiddetto idroscopino. Il problema dell'idroscopino, però è nei suoi costi e non sempre il gioco vale la candela.

Dall'esigenza di trovare un compromesso tra pulizia, praticità e convenienza nasce così un nuovo accessorio per il bagno, semplice quanto geniale: Wizzo.

 

Che cosa è Wizzo

Simile nell'aspetto ad uno scopino di design, una volta sfilato dal suo supporto Wizzo somiglia più che altro alle pompe per la bicicletta di una volta: con un meccanismo simile, infatti, questo accessorio eroga un potente ma sottilissimo getto d'acqua, che in men che non si dica spazza via tutto lo sporco presente sulle superfici interne del WC.

Per scoprire se Wizzo è davvero la soluzione migliore per sostituire il classico scopino e garantire un bagno sempre igienico al 100%, abbiamo deciso di provare ad utilizzarlo in prima persona e a recensirlo. Il primo particolare che colpisce estraendo Wizzo dalla confezione è la qualità del prodotto: il corpo di Wizzo è realizzato in acciaio inox e alluminio anodizzato, ha una forma cilindrica ed allungata e, nella parte superiore dell'asta, presenta un piccolo pomello elegante e comodo da impugnare; la base di Wizzo, che ricorda quella di uno scopino tradizionale, è in materiale plastico opaco e nella parte superiore presenta diverse aperture disposte come i petali di un fiore.

Pur nella sua semplicità, Wizzo è a tutti gli effetti un oggetto di design: come leggiamo sul suo sito ufficiale, infatti, questo accessorio è frutto di un attento lavoro di progettazione di uno studio architettonico toscano. Lo stile minimal di Wizzo si adatta alla perfezione agli attuali trend dell'arredo interni, ma anche ai bagni dal gusto classico: piccolo e molto discreto, questo accessorio può essere posizionato in vista, come pure negli angoli tra il WC e le pareti. Nel nostro bagno moderno, Wizzo calza alla perfezione!

 

Come funziona

Capire il funzionamento di Wizzo è un gioco da ragazzi e, una volta presa la mano con questo nuovo sistema, far splendere il WC dopo l'uso diventa quasi un divertimento. Questo video illustra la semplice sequenza di azioni necessaria per pulire il vaso sanitario con Wizzo: 

 

La prima operazione da effettuare consiste nel riempire la basetta di Wizzo, che funge anche come serbatoio dell'acqua. Il supporto di Wizzo entra tranquillamente in un lavandino di dimensioni medio-piccole.

Sulle istruzioni, consultabili anche online, viene chiaramente sconsigliato il ricorso a detergenti, specie se aggressivi. La basetta di Wizzo può contenere un litro d'acqua. Considerando che ogni ricarica ne impiega 80 cc, è necessario riempire nuovamente il serbatoio ogni 12 utilizzi circa.

Dopo aver utilizzato il WC, azioniamo lo scarico come di consueto, quindi premiamo il pomello di Wizzo verso il basso, con delicatezza: il meccanismo di ricarica si attiva e l'asta scorre verso l'alto aspirando una quantità fissa di acqua dalla basetta. A questo punto, possiamo impugnare Wizzo, orientarlo verso le superfici interne del WC e azionare il getto pulente, regolandone la forza con la pressione della mano sul pomello. Wizzo si rivela efficace e preciso: lo sporco viene eliminato con grande facilità, senza produrre alcuno schizzo. Esaurita tutta la carica, riponiamo Wizzo nella basetta, senza doverlo pulire in alcun modo.

In sostanza, la sensazione che si prova utilizzando Wizzo è quella di pulire il WC con una sorta di pistola ad acqua dal getto forte e sottile.

Vantaggi

Un vantaggio palese consiste nel fatto che non occorre mai azionare più volte di seguito lo scarico del WC, perché la pulizia risulta da subito impeccabile. Di sicuro, Wizzo è la soluzione perfetta per ridurre il ricorso alla sciacquone e contenere i consumi domestici d'acqua. Vista la sua compattezza e leggerezza, Wizzo può rivelarsi molto utile anche per chi ama viaggiare in camper ed è alla ricerca di sistemi ecologici per l'igiene del bagno. Grazie ai materiali robusti è alla garanzia di 24 mesi, Wizzo è adatto anche alle case in cui vivono bambini particolarmente vivaci. Anche se il suo uso è sconsigliato nei minori di 6 anni, la presenza di questo accessorio in bagno rappresenta un ulteriore elemento di sicurezza, perché, a differenza dello scopino tradizionale, venendo a contatto con Wizzo non si corre alcun pericolo.

Svantaggi

Per il momento non ne abbiamo trovati. Il prodotto è nuovo e non presenta problemi, vedremo tra qualche mese cosa sarà successo e vi aggiorneremo.

Prezzo di Wizzo

Il costo di Wizzo è in linea con quello dei classici set di accessori per il bagno e visti i suoi numerosi vantaggi rappresenta sicuramente un investimento che ci sentiamo di consigliare.

Torna indietro