Anche se non sembra, la corsa è uno sport molto tecnico. Se viene praticata in modo sbagliato, rischia di peggiorare lo stato fisico. Se invece si esegue in modo corretto, la corsa offre una serie di vantaggi tra cui:

  • Miglioramento della condizione cardiocircolatoria
  • Perdita di peso
  • Riduzione di tensioni muscolari nella zona del collo e delle spalle
  • Miglioramento della resistenza fisica che permette di correre più a lungo, consumando meno energia

 

10 passi verso la corsa ideale

Dopo un inverno rigido e pieno di abbuffate, viene proprio voglia di rimettersi in forma. La corsa è il modo migliore per cominciare a fare un pò di movimento. Al contrario di quanto può sembrare, correre non è così semplice e scontato. Non basta infatti allacciarsi le scarpe da ginnastica e scendere in strada, bisogna anche considerare i rischi legati ad un esercizio scorretto.

Se siete dei principianti ricordatevi che oltre ai numerosi vantaggi, la corsa ha una serie di svantaggi e rischi come la sollecitazione eccessiva del fisico, gli eventuali traumi muscolari come le contratture, le tendiniti, gli stiramenti e le fratture da stress.

Continuate a leggere e scoprite i dieci trucchi per correre nel modo giusto:

  1. se non ci si allena da molto tempo o non ci si è mai allenati, è bene iniziare gradualmente, alternando il passo in una camminata veloce. Questo serve al sistema cardiocircolatorio per abituarsi allo sforzo in modo graduale, evitando il fastidioso fiatone. Progressivamente si può aumentare la durata della camminata, rinforzando la resistenza.
  2. è molto importante concedere al fisico dei giorni di riposo per allentare la tensione muscolare. Alternate quindi i giorni di esercizio con i giorni di riposo.
  3. attenzione alla postura. La tecnica per una corsa corretta prevede la testa in linea con il corpo, lo sguardo rivolto in avanti e non a terra, il busto leggermente inclinato in avanti e le braccia devono muoversi avanti e indietro e viceversa, seguendo il movimento delle gambe. Questo mette il corpo in uno stato di coordinazione dinamica che favorisce l'esercizio.
  4. è importante avere una posizione scorretta dei piedi aumenta il rischio di infortunio tutto il corpo. I piedi devono appoggiarsi al suolo con la parte anteriore, l'avampiede, che successivamente esercita una spinta che porta ad una fase di volo. Mai appoggiare per primo il tallone o tutto il piede.
  5. bisogna ascoltare il corpo. Successivamente all'attività fisica si presenterà il mal di gambe e dei fastidi vari alle articolazioni. Se passano nell'arco di 24 ore e si spostano da una parte all'altra è normale, sono dolori di adattamento del corpo all'esercizio al quale non era abituato. Se invece i dolori si intensificano e durano più giorni, è segnale di sovraccarico del fisico. Fermatevi e passate a qualcosa di meno stressante.
  6. occorre integrare la corsa con esercizi di riscaldamento muscolare. Mantenere il muscolo tonico aiuta a non caricare tutto il peso del corpo sui tendini, provocando infiammazioni. Molto importanti sono anche gli esercizi di stretching alla fine dell'allenamento, per allungare al meglio i muscoli ancora caldi.
  7. fare attenzione all'asfalto. Bisogna lasciare al fisico il tempo di abituarsi agli impatti della corsa. Prediligete i prati e i terreni meno duri dell'asfalto.
  8. bere frequentemente. Non sottovalutate mai la sete e anche se non ne sentite il bisogno, bevete almeno due litri di acqua al giorno.
  9. fare attenzione ai cambi di pendenza del terreno. Le salite e le discese possono essere causa di stress per il fisico e per le articolazioni come ginocchia e schiena, quindi prima di affrontarle, aspettate almeno un mese.
  10. fare attenzione ai pasti. Se sentite di aver bisogno di energia, fate uno spuntino prima di iniziare l'esercizio. per spuntino si intende un frutto oppure una fetta biscottata con la marmellata o con il miele. Se correte dopo i pasti, aspettate almeno le tre ore necessarie alla digestione.

 

Seguite scrupolosamente queste indicazioni e presto noterete miglioramenti in salute, nel fisico e nel buonumore. Buon allenamento!

Torna indietro